Turbante di tagliatelle con salsa di asparagi - Sorelle Landra

Categoria: La prova del cuoco
Turbante di tagliatelle con salsa di asparagi - Sorelle Landra
  • numero persone Dosi per:
    6 persone
  • tempo di cottura Tempo Richiesto:
    45 min
  • portata Portata:
    Primi e zuppe
  • Difficoltà:

Ricetta presentata alla prova del cuoco. Puntata del 8 aprile 2013.

Ingredienti

Preparazione:

lessate le tagliatelle in  abbondante acqua bollente.
Lavate gli asparagi, eliminate i gambi più duri e tenete da parte le punte, tagliate a pezzetti le parti restanti e mettetele in una ciotola.
Mettete in una padella sul fuoco, lo scalogno tritato con l'olio, unite un po' d'acqua e fatelo stufare qualche minuto.
Lessate gli asparagi a pezzetti, scolatele e unitele allo scalogno, conservando l'acqua di cottura in cui lesserete le punte, poi scolatele e raffreddatele con il getto d'acqua fredda.
Tagliatele a metà per il lungo e tenetele da parte.
Imburrate uno stampo per ciambella e rivestitelo con qualche quadrato di carta forno.
Scolate le tagliatelle, conditele con una noce di burro, il parmigiano grattugiato e erba cipollina tritata.
Disponete le tagliatelle nello stampo a ciambella e frullate nel mixer gli asparagi con lo scalogno, po' d'acqua e la fecola.
Cuocete il turbante di tagliatelle in forno già caldo a180° per circa 10' (oppure potete conservarlo in frigorifero e cuocerlo al bisogno, sempre in forno a 180° per circa 20-25').
Rimettete la salsa d'asparagi sul fuoco con la panna e sale e fatela addensare.
Sfornate il turbante di tagliatelle e rovesciatelo su di un piatto da portata, eliminando i quadrati di carta forno, disponete sul bordo le punte d'asparagi e riempite il centro del turbante con la salsa agli asparagi.

Guarda anche:

  • Ricette regionali
  • Ricette etniche
  • Ricette Portate

Commenti

Nome:
Scrivi Qui Il Tuo Commento:
Questo sito utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner o scrollando la pagina ne accetti l'uso.Per info leggi qui