A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Baci di dama

Regione: Piemonte
Baci di dama
  • numero persone Dosi per:
    4 persone
  • tempo di cottura Tempo Richiesto:
    90 min
  • portata Portata:
    Dessert
  • Difficoltà:

I baci di dama sono dolcetti tipici piemontesi, in particolare della città di Tortona, che vantano una storia di circa 2 secoli.
Il nome prende nome proprio dalla forma di questi dolcetti: le due semisfere di pasta frolla accoppiate al cioccolato ricordano le labbra femminili protese nell'atto di baciare.
Al giorno d'oggi ormai, grazie alla fantasia dei pasticceri, di questi baci ne esistono svariate ricette, in cui vengono modificati gli ingredienti sia della frolla che della crema. 

Ingredienti

Preparazione:

Immergete le mandorle in acqua bollente, pelatele, fatele raffreddare e poi tritatele finemente nel mixer con lo zucchero; per velocizzare, compratele già pelate o ridotte in farina e affinatele ancora nel mixer sempre con lo zucchero.
Versate il composto ottenuto sulla spianatoia, miscelatelo con la farina e formate la fontana.  
Al centro mettete il burro ammorbidito ed impastate.
Fate riposare in frigorifero per mezz'ora l'impasto.
Preparate tante palline grandi come una nocciola che metterete sulla teglia del forno imburrata ed infarinata e fate riposare ancora in frigorifero almeno un paio d'ore, meglio una notte (con il riposo al freddo, eviterete che in cottura si appiattiscano troppo).
Cuocete a forno moderato (150°) per circa 20'.
Lasciate raffreddare. 
Nel frattempo sciogliete il cioccolato a bagnomaria e fatelo intiepidire.
Passate un dolcetto con la parte piatta nel cioccolato ed unitelo ad un altro.
Potrete conservare i baci di dama diversi giorni in un vaso di vetro chiuso ermeticamente.

Passo-passo

Baci di dama1
Baci di dama2
Baci di dama3
(1) Frullate le mandorle con qualche cucchiaio di zucchero a velo, fino ad avere un composto finissimo. Frullate ad intermittenza per evitare di surriscaldare le mandorle. (2) Unite al composto ottenuto, la farina, il restante zucchero a velo e il burro morbido (potete farlo con il bimby, il mixer o a mano sulla spianatoia) e lavoratelo fino ad avere un composto liscio e omogeneo. (3) Ricavatene una palla e fatela riposare in frigorifero, oppure ricavate un rettangolo, per facilitare il passaggio successivo.
Baci di dama4
Baci di dama5
Baci di dama6
(4) Stendete il composto sulla spianatoia con il mattarello, usando se volete degli spessori, per ottenere un'altezza dell'impasto uguale in tutti i punti. Con un coppapasta ricavate tanti dischetti (diametro 2 cm). (5) Rotolando ogni dischetto tra i palmi delle mani, ricavate tante palline, disponetele su di una teglia ricoperta di carta forno e fatele riposare in frigorifero almeno 20'. (6) Cuocete in forno statico già caldo a 150-160° per circa 20' o comunque fino a cottura (i baci devono rimanere chiari).
Baci di dama7
Baci di dama8
Baci di dama9
(7) Sciogliete il cioccolato nel microonde o a bagnomaria e fatelo riposare pochi minuti in modo che non sia troppo liquido. (8) Mettetelo in un sac a poche con bocchetta liscia e strettissima, oppure aiutandovi conun cucchiaino, mettetene un po' su meta' dei baci dalla parte piatta (9) e chiudeteli con i restanti.

Guarda anche:

  • Ricette regionali
  • Ricette etniche
  • Ricette Portate

Commenti

Nome:
Scrivi Qui Il Tuo Commento:
  • Matteoson ha scritto:
    Il 29/12/2013 alle 03:09
    Sono deliziosi
  • Sam ha scritto:
    Il 18/03/2013 alle 23:39
    Io li amo, per me sono una vera e propria droga, quando li faccio durano neanche mezza giornata.
  • carla ha scritto:
    Il 17/01/2013 alle 02:20
    sono buoni ma un po'duri
  • isa ha scritto:
    Il 10/12/2012 alle 19:26
    Ma il tuorlo non bisogna metterlo nell'impasto??
  • erica ha scritto:
    Il 10/02/2012 alle 18:15
    sono buonissimiiiiiiiiiiiiiiiiiii

Leggi tutti i commenti