Rufioi

Rufioi
  • numero persone Dosi per:
    4 persone
  • tempo di cottura Tempo Richiesto:
    60 min
  • portata Portata:
    Dessert
  • DifficoltÓ:

I Rufioi (o Rufioli di Costeggiola) sono una preparazione vicentina oggi tipica del Carnevale; a forma triangolare e ripieni di frutta secca e candita, sono di origine contadina e vengono considerati un piatto povero. Una volta (parliamo di anni tra la fine dell'800 e i primi del '900) questi Rufioi venivano preparato con quello che si trovava ed erano salati, come ad esempio gli scarti delle carne e le verdure. E' solo intorno agli anni '50 che questi Rufioi cambiano la loro ricetta e diventano dolci, vengono poi definiti il simbolo della festa si San'Antonio Abate il 17 Gennaio.

Ingredienti per la pasta

Ingredienti per il ripieno

Ingredienti per cuocere e servire

Preparazione:

Per il ripieno dei Rufioi tritare gli amaretti con le mandorle, mescolarvi il cedro candito tagliato a cubetti, aggiungere la grappa, lo zucchero e il cacao ed amalgamare bene.

Per la pasta dei Rufioi far ammorbidire bene il burro, poi mescolarlo alla farina con anche le uova, lo zucchero, la grappa e il sale; lavorare con le mani per qualche minuto fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo.

Stendere l'impasto tirandolo molto molto sottile, ritagliare dei quadrati da circa 7cm per lato; al centro di ciascuno mettere un pochino di ripieno, poi piegare ogni quadrato a metà lungo la diagonale in modo da ottenere dei triangoli. Premere bene lungo i bordi.

Scaldare in una padella abbondante olio di semi, quando è a temperatura adagiare i Rufioi e farli cuocere fino a che non diventano completamente dorati. Infine scolare i Rufioi su carta assorbente e servirli spolverizzati di zucchero a velo. 

Passo-passo

Rufioi1
Rufioi2
Rufioi3
(1) Per il ripieno mettere nel mixer gli amaretti con le mandorle (2) e tritarli fino ad ottenere una polvere; (3) trasferire questo composto in una ciotola e unire prima lo zucchero ed il cacao amaro,
Rufioi4
Rufioi5
Rufioi6
(4) poi aggiungere il cedro sminuzzato e la grappa; (5) mescolare tutti gli ingredienti fino ad ottenere un composto perfettamente omogeneo. (6) Per l'impasto mettere nel mixer la farina assieme allo zucchero, le uova, il burro morbido, grappa e sale;
Rufioi7
Rufioi8
Rufioi9
(7) frullare fino ad ottenere un composto omogeneo (8) poi trasferirlo sul piano di lavoro e compattarlo formando un panetto. Avvolgerlo nella pellicola e farlo riposare in frigorifero per alcuni minuti. (9) Stendere l'impasto preparato in una sfoglia abbastanza sottile, ricavare da questa dei quadri di 7cm circa per lato ed al centro di ciascuno mettere un cucchiaio di ripieno.
Rufioi10
Rufioi11
Rufioi12
(10) Chiudere quindi tutti questi quadrati piegando la pasta a metÓ in modo da ottenere dei triangoli, e schiacciare molto bene lungo i bordi. (11) Cuocere i rufioi nell'olio bollente, girandoli da entrambi i lati in modo che siano dorati su tutta la superficie. (12) Scolare infine i rufioi su carta assorbente e farli raffreddare.
Rufioi13
(13) Servire questi dolcetti cosparsi di zucchero a velo.

Guarda anche:

  • Ricette regionali
  • Ricette etniche
  • Ricette Portate

Commenti

Nome:
Scrivi Qui Il Tuo Commento:
  • Lucia ha scritto:
    Il 09/03/2017 alle 15:50
    Buongiorno, una imprecisione nella presentazione dell'origine della ricetta. Costeggiola Ŕ in provincia di Verona e non di Vicenza, sembra anche che l'origine sia di Colognola ai Colli (Vr) ed un dolce che di solito si associa al Carnevale
  • terry ha scritto:
    Il 15/12/2013 alle 18:36
    E come la ricetta che ho io sono originali
Dý che ti piace Ricette Mania!
Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di pi¨