Cassata siciliana

Categoria: Pasqua Regione: Sicilia
Cassata siciliana
  • numero persone Dosi per:
    6 persone
  • tempo cottura Tempo Richiesto:
    180 min
  • portata Portata:
    Dessert
  • DifficoltÓ:

Le radici della cassata risalgono alla dominazione araba in Sicilia (IX-XI secolo). Gli arabi avevano introdotto a Palermo la canna da zucchero, il limone, il cedro, l'arancia amara, il mandarino, la mandorla. Insieme alla ricotta, che si produceva in Sicilia da tempi preistorici, erano così riuniti tutti gli ingredienti base della cassata, che all'inizio non era che un involucro di pasta frolla farcito di ricotta zuccherata e poi infornato.
Nel periodo normanno, a Palermo presso il convento della Martorana, fu creata la pasta reale, un impasto di farina di mandorle e zucchero, che, colorato di verde con estratti di erbe, sostituì la pasta frolla come involucro. Si passò così dalla cassata al forno a quella composta a freddo. Gli spagnoli introdussero in Sicilia il cioccolato e il pan di Spagna. Durante il barocco si aggiungono infine i canditi.
Inizialmente la cassata era un prodotto della grande tradizione dolciaria delle monache siciliane ed era riservata al periodo pasquale; la decorazione caratteristica della cassata siciliana con la zuccata fu introdotta nel 1873 (in occasione di una manifestazione che si tenne a Vienna) dal pasticcere palermitano cav. Salvatore Gulì, il quale aveva un laboratorio nel centralissimo corso Vittorio Emanuele a Palermo.

Ingredienti per il pan di spagna

Ingredienti per la crema di ricotta

Ingredienti per la pasta reale

Ingredienti per la glassa

Ingredienti per la bagna

Preparazione:

Preparate il pan di spagna: Montate a crema (con un frullino elettrico o con la planetaria) le uova con lo zucchero, il cremor tartaro e la vanillina finchè saranno ben spumose. Incorporate lentamente con una spatola la farina facendola cadere da un setaccino, facendo attenzione a non smontare il composto. Versate il tutto in una teglia (24 cm) imburrata e infarinata e cuocete in forno già caldo a 180° per circa 35-40'. Sfornate e fate raffreddare. Preparate la pasta reale (in alternativa potete acquistare un panetto di marzapane già pronto): Polverizzate le mandorle con il macinino da caffè. Trasferitele nel mixer aggiungete lo zucchero a velo e frullate a bassa velocità ancora pochi secondi. Aggiungete il glucosio, il colorante verde, l' acqua, un cucchiaino per volta, finchè il composto comincia ad aggregarsi. Toglietelo dal mixer e impastate a mano fino alla giusta consistenza (aggiungete ancora acqua se troppo secco, o zucchero al velo se troppo morbido). Fate riposare il marzapane al fresco. Preparate il ripieno: Mettete la ricotta nel mixer, unite lo zucchero e frullate fino ad ottenere una crema densa e montata (in alternativa passate la ricotta al setaccio e montatela con le fruste). Incorporate alla crema di ricotta le gocce di cioccolato e i canditi tagliati a cubetti. Montate la cassata: Con un coltello seghettato tagliate il pan di spagna (verticalmente) a fette alte circa 1 cm. Foderate con della pellicola trasparente la stessa teglia usata per cuocere il pan di spagna. Preparate la bagna mettendo in una casseruola sul fuoco l'acqua con lo zucchero e fatelo sciogliere. Unite il maraschino e fate raffreddare. Spolverizzate la spianatoia con lo zucchero a velo e stendete la pasta reale in un rettangolo dello spessore di 2-3 mm, quindi tagliate una striscia (o più di una che poi unirete) alta come i bordi della teglia e lunga quanto la sua circonferenza. Foderate con la striscia ottenuta i bordi della teglia, premendo leggermente con le dita per farla aderire. Ricoprite il fondo della teglia e i bordi con le fette di pan di spagna rifilando con un coltello le parti eccedenti, poi bagnate aiutandovi con un pennello con lo sciroppo preparato in precedenza. Versate sul pan di spagna la crema di ricotta e stendetela in uno strato uniforme. Coprite con un altro strato di pan di spagna. Fate riposare la cassata in frigo tre o quattro ore almeno. Preparate la glassa: In una terrina mescolate metà zucchero con il succo di limone, solo quando sarà ben amalgamato unite il restante. Unite il latte poco alla volta in modo da potervi regolare sulla quantità: dovrete ottenere una crema della consistenza di una besciamella. Capovolgete la cassata su un largo piatto o su un vassoio tondo, quindi sollevate delicatamente la teglia ed eliminate la pellicola. Versate al centro della cassata la glassa e stendetela in modo da coprire tutto il pan di spagna. Decorate a piacere la cassata con i canditi.

Guarda anche:

  • Ricette regionali
  • Ricette etniche
  • Ricette Portate

Commenti

Nome:
Scrivi Qui Il Tuo Commento:
  • giggina ha scritto:
    Il 26/03/2013 all 19:49
    Ti amo lory
  • sania ha scritto:
    Il 26/03/2013 all 19:40
    E' buonissima grazie !:-) :-)
  • paola ha scritto:
    Il 18/12/2011 all 15:24
    caratteristico dolce siciliano..io ci provero ma non so quanto sara la riuscita!ottimo dolce natalizio e pasquale !buonissimo!!!!!
Questo sito utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner o scrollando la pagina ne accetti l'uso.Per info leggi qui