Fazzoletti di pasta fritta con stracchino e salumi

Categoria: La prova del cuoco
Fazzoletti di pasta fritta con stracchino e salumi

La ricetta dei Fazzoletti di pasta fritta con stracchino e salumi è stata presentata da Gabriele Bonci alla prova del cuoco nella puntata di martedì 10 novembre 2015.

Preparazione:

Gli ingredienti devono essere tutti freddi. Per l'impasto mescolare la farina, aggiungere il lievito secco (equivalente di 20g di lievito fresco), aggiungere l'acqua e iniziare a mescolare l'impasto; quando l'acqua è stata amalgamata aggiungere l'olio, il sale e lo zucchero e continuare ad impastare fino a quando la massa non è "chiusa". L'impasto al termine non risulterà morbido come il classico impasto della pizza, per questo motivo bisogna lavorarlo un pochino sul piano di lavoro. Avvolgere il panetto nella pellicola e farlo lievitare per 20 ore nel frigorifero e per 5/6 ore a temperatura ambiente.

Quando l'impasto è lievitato toglierlo dalla pellicola e stenderlo delicatamente con le mani (massaggiarlo, schiacciandolo con le dita, creando ossidazione sulla pasta girandola più volte per lavorarla da entrambi i lati). Tagliare dall'impasto prima delle strisce, poi da queste dei triangoli.  Farli lievitare nuovamente a temperatura ambiente per un'altra ora.

Scaldare abbondante olio fino ad una temperatura di 160°; a questo punto tuffare i triangoli e friggerli, rigirandoli, fino a che non sono completamente dorati. Scolarli su carta assorbente.

Farcia: mescolare la ricotta con sale, pepe e prezzemolo. tagliare a metà ogni triangolo e farcirlo con la ricotta mantecata e una fetta di soppressa, di mortadella o di prosciutto cotto.

Guarda anche:

  • Ricette regionali
  • Ricette etniche
  • Ricette Portate

Commenti

Nome:
Scrivi Qui Il Tuo Commento:
  • Anna Capri ha scritto:
    Il 11/11/2015 all 13:37
    Tutto eccezionale bravi.
Questo sito utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner o scrollando la pagina ne accetti l'uso.Per info leggi qui