Rustin negÓ'a

Dosi per:
6 persone
Tempo Richiesto:
120 min
Portata:
Secondi
DifficoltÓ:

Antica ricetta della tradizione milanese, sono degli arrosticini annegati, ovvero dei modifichi di vitello infarinati e fatti prima rosolare in padella con burro e spezie come salvia e rosmarino, poi fatti annegare nel vino bianco in modo che oltre a fare un sughetto si glassassero.


Ingredienti
» Vitello
6 nodini
» Farina
q.b.
250 ml
» Brodo
250 ml
» Salvia
q.b.
q.b.
» Sale
q.b.
» Pepe
q.b.
Preparazione:

Sciogliete il burro in una larga padella che contenga la carne ben distesa. Infarinate i nodini scuotendo la farina in eccesso e fateli colorire velocemente nel burro ben caldo dalle due parti. Unite la salvia e il rosmarino e regolate di sale e pepe. Continuate la cottura a tegame coperto e a fuoco lentissimo bagnando spesso con brodo e vino alternati, girando ogni tanto la carne. Cuocete per circa 2 ore. Dovrete ottenere abbondante sugo scuro e profumato. Potete servire i rustin negà come secondo accompagnando con patate lesse o al forno, oppure come piatto unico con risotto giallo.